Skin ADV

Segnana in visita alla Dimora di Frate Sole

mar 27 ott 2020 12:10 • By: Alberto Mosca

L’assessore provinciale a Terzolas per conoscere il nuovo progetto di cohousing

Da sinistra, Massimiliano Bottaro, Guido Redolfi, Stefania Segnana, Luciana Pedergnana, Maurizio Suighi, Silvia Podetti, Tullio Bonomi

Il nuovo corso avviato nel convento dei Padri Cappuccini di Terzolas è stato presentato ieri all’assessore provinciale alla salute Stefania Segnana, salita in Val di Sole con il responsabile del dipartimento salute e politiche sociali della PaT, Giancarlo Ruscitti.

Ad accoglierli il presidente della Cooperativa Il Sole, Maurizio Suighi con il consigliere Tullio Bonomi, il direttore della “Dimora di Frate Sole”, Massimiliano Bottaro, il commissario della Comunità della Val di Sole, Guido Redolfi, e il sindaco di Terzolas Luciana Pedergnana e l’assessore comunale alle politiche sociali Silvia Podetti.

Una buona occasione per visitare la struttura e spiegare l’innovativo progetto sociale di cui protagonista è la Cooperativa Sociale “Il Sole” Onlus, che ha ottenuto dalla Fraternità Cappuccina il comodato della struttura per i prossimi 20 anni.

Funivie Madonna di Campiglio

 

“Vogliamo valorizzare questo luogo meraviglioso – spiega Maurizio Suighi, presidente de “Il Sole” – a partire dalla sua storia e dal suo ruolo spirituale e sociale, attraverso un progetto socio-assistenziale e culturale”. Il convento tornerà ad essere un luogo di incontro tra generazioni, come del resto lo è stato per tanti decenni. In particolare, la struttura continuerà ad ospitare conferenze, mostre ed eventi; da qualche settimana è la nuova sede della scuola musicale “C.Eccher”, con oltre 100 allievi; nel tempo partirà un progetto di turismo sociale.

Ma nell’immediato, nei prossimi giorni vedrà partire un interessante progetto di co-residenza per anziani autosufficienti, che già da ora conta su alcune adesioni, per arrivare a regime a 20 ospiti.

Ci sono già tre adesioni, quelle di Giovanni, Eugenio e Mario: i primi tre ospiti che, a partire da domenica primo novembre, abiteranno gli spazi di Dimora Frate Sole.

Un momento dell'incontro nella Dimora di Frate Sole

“Si tratta di un progetto innovativo, condiviso dalla Provincia – ha detto l’assessore Segnana - che guarda al benessere degli anziani e dei loro familiari. Oltre un terzo dei nuclei familiari in Trentino è composto da una sola persona ed è dunque fondamentale proporre alle persone con una parziale autosufficienza soluzioni come questa, affinché si consenta loro di conciliare autonomia e socializzazione” sono state le parole dell’esponente dell’esecutivo”.

“Un ambiente familiare con il quale – conclude Maurizio Suighi – offriremo uno spazio di socialità utile a combattere la solitudine e l’isolamento, anche pensando ai mesi difficili che potrebbero avvicinarsi la prevenzione dei danni sociali collaterali alla pandemia, che già nella scorsa primavera abbiamo riscontrato nelle persone sole e fragili”.



Riproduzione riservata ©

indietro