Skin ADV
Rifiuti: quanto ci costano

Val di Sole, la differenziata è al 68%

mer 19 feb 2020 16:02 • By: Lorena Stablum

Croviana è il Comune più virtuoso, Peio invece è quello che differenzia di meno

Rimangono più o meno in linea a quelli dello scorso anno i dati sulla percentuale di raccolta differenziata in Val di Sole. Se le variazioni rispetto al 2019 sono poco significative, i primi indici presentati dalla Comunità della Valle di Sole (il computo non è ancora definitivo) mostrano una percentuale di differenziazione del 68,4%, in leggerissimo calo rispetto al 2018 quando toccava il 68,7%. Una flessione che la Comunità di valle imputa ad alcuni problemi avuti nello smaltimento delle merci nelle varie piattaforme, che per vari motivi faticavano a ricevere i materiali causando un sovraccarico nei Centri raccolta.

Nei comuni. I dati del 2019 mostrano miglioramenti in alcuni Comuni e alcune battute d’arresto. Cresce la percentuale di differenziazione, ad esempio, a Caldes, dove la differenziata è passata da 61,8% nel 2018 a poco più del 65%, e a Croviana: il Comune, che si conferma ancora una volta il più virtuoso di tutta la valle, passa da 73,4% del 2018 al 75,4% del 2019.

valli del noce

Aumentano leggermente anche gli indici di Mezzana, che nel 2019 tocca il 71,5% (nel 2018 si fermava al 70,6%), di Pellizzano, che dal 65% dell’anno precedente arriva a 66,6% del 2019, e di Peio (dal 60,4% del 2018 al 61,2% del 2019), che comunque è il Comune dove la percentuale di differenziata è minore. Rimangono sostanzialmente invariati i dati di Cavizzana (67,1% nel 2018 e 67,8% nel 2019), Malé (66,2% nel 2018 e 66,6% nel 2019), di Terzolas (70% nel 2018 e 70,5% nel 2019) e di Vermiglio (68% e 68,7% nel 2019). Cala il tasso di differenziazione, invece, a Rabbi (dal 74,9% al 73,2%), che comunque segna il secondo miglior risultato, a Commezzadura (dal 75,8% del 2018 al 73,2% del 2019), a Dimaro Folgarida (dal 68,4% del 2018 al 66,9% del 2019) e a Ossana (dal 74% del 2018 al 71,9% del 2019).

Mese per mese. E ora vediamo i dati in dettaglio suddivisi mese per mese. A gennaio la Val di Sole differenzia fino al 66,3%. A febbraio la percentuale di differenziata è pari al 63,6%, mentre a marzo tocca il 67,2%. Ad aprile l’indice segna il 67,2% e a maggio il 68,6%. Si supera il 70% invece nei mesi di giugno (74,7%) e di luglio (72,7%). Ad agosto si differenzia per 66,1%, a settembre per il 69,5%, a ottobre per il 67,3%, a novembre per il 71,6% e, infine, a dicembre per il 65,8%.



Riproduzione riservata ©

Le nostre regole

indietro


Ti potrebbe interessare anche...