Skin ADV
SOS Architettura

Otto anni dopo

lun 19 lug 2021 11:07 • By: Fabrizio Brida

Nel 2013 presentammo una serie di casi problematici nelle valli del Noce. Dopo 8 anni come è cambiata (se è cambiata) la situazione?

CLES – sindaco Ruggero Mucchi

Qual è la situazione attuale dell’area all’incrocio tra via del Monte e via Chini?

In quell’area era prevista la costruzione di una palazzina, tutto si era fermato per il fallimento dell’azienda e qualche anno fa il Comune ha acquisito il bene all’asta.

Parte dello spazio verrà utilizzato per allargare l’incrocio e quindi innestare meglio le strade. Verranno poi realizzati quasi 30 posti auto e una porzione dell’area sarà riservata al giardino.

Il progetto diventerà esecutivo quest’anno. L’anno prossimo contiamo di iniziare i lavori.

TUENNO (VILLE D’ANAUNIA) – sindaco Samuel Valentini

Qual è la situazione dell’edificio accanto alla pizzeria Centrale?

L’edificio era pericolante, quindi è stato raso al suolo ed è rimasto solamente il terreno, che però risulta avere circa 20 proprietari. Una parte è del Demanio dello Stato.

Parliamo di una zona in una posizione strategica, se ci fosse la volontà di cedere l’area da parte dei proprietari, con i quali bisognerebbe trovare un accordo, il Comune sarebbe sicuramente interessato a rilevarla e a realizzare dei parcheggi.

valli del noce

E per quanto riguarda l’immobile vicino alle scuole elementari?

Qui la situazione è diversa ed è ancora in stallo. Se l’edificio di via Garibaldi presentava delle criticità a livello strutturale ed è stato demolito per questo motivo, l’immobile vicino alle scuole elementari non ha problemi di stabilità o di sicurezza. Per questo è ancora tutto fermo.

Credo che bisognerebbe risolvere queste questioni a livello normativo, perché quando esistono tanti proprietari è difficile trovare una quadra.

FLAVON (CONTÀ) – sindaco Fulvio Zanon

Qual è lo stato attuale dei lavori nella zona di fronte alla Cassa Rurale?

La Famiglia Cooperativa ha effettuato la sanatoria, ha quindi sistemato la questione e adesso ha presentato la nuova concessione convenzionata, che prevede l’obbligo di realizzare il marciapiede.

Per quanto riguarda il Comune, dunque, tutte le carte sono a posto. I lavori possono ripartire a breve.

CAVARENO – sindaco Luca Zini

Qual è la situazione attuale di Casa Borzaga?

Il progetto di ristrutturazione è stato approvato in commissione edilizia, ma parliamo di un intervento di 600-700 mila euro solo per la messa in sicurezza dell’edificio, che andrebbe poi ulteriormente sistemato. Dubito che il privato abbia intenzione di effettuare l’intervento.

Noi come amministrazione abbiamo fatto davvero tutto il possibile, premendo per un piano di riqualificazione e anche cercando delle cordate che fossero disponibili a dare una mano. Parliamo però di un edificio privato, abbiamo sempre cercato di accompagnare il proprietario, ma in questi casi il pubblico non può fare più di tanto. Manca, in questo senso, un “potere maggiore” che consenta al pubblico di spingere in maniera più decisa verso una soluzione.

Ancora nella scorsa legislatura era stata emanata un’ordinanza per la messa in sicurezza perimetrale e l’intervento è stato eseguito. La struttura è stata infatti recintata a 10 metri di distanza, rendendola di fatto inavvicinabile.

In ogni caso è un peccato che l’edificio versi in quello stato, è una struttura che meriterebbe di essere riqualificata.



Riproduzione riservata ©

indietro


Ti potrebbe interessare anche...