Skin ADV
SOS Architettura

I guadi risanati

lun 19 lug 2021 11:07 • By: Lorena Stablum

Una situazione complicata ha trovato finalmente sistemazione

L’area Guadi, dove insisteva una situazione piuttosto complicata che si protraeva da diversi anni, ha trovato finalmente sistemazione. Molto, infatti, è cambiato da quando l’amministrazione comunale di Dimaro Folgarida ha acquistato, in un’asta giudiziaria, i terreni e il capannone di proprietà della Sabbia Ghiaia e Calcestruzzi Sas, la ditta specializzata nella lavorazione e produzione di inerti e calcestruzzi, in scavi e movimenti terra che aveva nella zona la propria attività.

Buona parte dell’immobile è oggetto di un intervento di recupero ed entro l’anno dovrebbe diventare la nuova caserma dei vigili del fuoco volontari di Dimaro, mentre per la porzione di edificio rimanente l’amministrazione ha pronto un progetto preliminare per ricavare gli spazi per il cantiere comunale.

Libro Pellizzano

L’intera area, inoltre è stata riqualificata a partire dalla strada di accesso al depuratore che è stata messa in sicurezza e asfaltata. “L’area ha segnato un momento di grande espansione per la vita di Dimaro ma poi ha subìto un momento di abbandono – commenta il sindaco Andrea Lazzaroni -. Ora, con una serie di interventi, abbiamo messo ordine in questa zona che rappresenta l’ingresso di un paese turistico come Dimaro”.

La zona, situata alla confluenza del torrente Meledrio e del fiume Noce, è infatti ben visibile dalla strada statale. Cresciuta negli anni in maniera del tutto disordinata, senza un disegno unitario e frutto di singole iniziative edilizie e dell’estrema parcellizzazione delle proprietà, la zona è caratterizzata anche dalla presenza dell’impianto intercomunale di depurazione delle acque reflue e di numerosi capannoni artigianali. Già nel 2009, gli allora Comuni di Dimaro e Monclassico, oggi fusi nel Comune di Dimaro Folgarida, avevano siglato con la Provincia e i privati interessati un accordo di programma per la riqualificazione delle aree di località Guadi sotto il profilo urbanistico e ambientale. Accordo che, però, si era bloccato anche a causa del fallimento di Sabbia Ghiaia e Calcestruzzi. 



Riproduzione riservata ©

indietro


Ti potrebbe interessare anche...