Skin ADV
SOS Acqua

Riqualificazione dei corsi d'acqua: la Provincia non risponde

gio 30 dic 2021 10:12 • By: Lorena Stablum

In Europa interventi di ripristino fluviale su 25.000 km di fiumi

I lavori sul rio Rotian (ph. Sandro de Manincor)

La Strategia UE sulla Biodiversità per il 2030 richiede di realizzare il ripristino della connettività dei corsi d’acqua in almeno 25.000 km di fiumi d’Europa attraverso la rimozione di ostacoli alla continuità sia per la fauna ittica che per il trasporto di sedimenti quali, ad esempio, traverse di derivazione e briglie. Gli interventi di riqualificazione fluviale dovranno essere attivati a partire dal 2022 quando dovranno trovare applicazione i nuovi Piani di Gestione di Distretto Idrografico richiesti dalla Direttiva Quadro sulle Acque.

valli del noce

Gli obiettivi di qualità dei corpi idrici, che non sono ulteriormente derogabili, dovranno essere raggiunti entro il 2027. “Questo sarà possibile solo grazie a un deciso cambio di passo nella gestione dei corsi d’acqua” evidenzia il Centro italiano per la riqualificazione fluviale, che per contribuire attivamente al dibattito e tentare di fare il punto della situazione, nei mesi scorsi, ha posto tre domande agli assessorati e uffici competenti di tutte le Regioni e le Province autonome italiane riportate. Se buona parte delle Regioni settentrionali hanno dato riscontro alle domande, non lo ha fatto invece la Provincia di Trento che come Valle d’Aosta, Veneto e la maggior parte delle Regioni del centro sud (ad eccezione di Toscana e Sardegna) non ha fornito le risposte. 


Riproduzione riservata ©

indietro


Ti potrebbe interessare anche...