Skin ADV
SOS Acqua

Storie di acquedotti e fontane

gio 30 dic 2021 11:12 • By: Alberto Mosca

Le storiche risorse idriche delle valli del Noce

Dare da bere a uomini, animali e piante: una missione che nei secoli ha visto nelle valli del Noce la nascita di grandi infrastrutture idriche. La più famosa è senz’altro il Lec’ di Tovel, nato nel 1852 dall’intraprendenza del Consorzio Acquario di Tovel, composto dai comuni di Cles, Tuenno, Tassullo e Nanno. L’opera del “lec’” fu premessa fondamentale per la nascita di una frutticoltura avanzata, che per prima nacque, proprio in virtù di una maggiore capacità irrigua, in questa parte del territorio anaune. In tema di acquedotti potabili, particolare e talvolta tormentata è la storia di quello di Centonia, entrato in funzione nel 1969 sull’omonima sorgente che sgorga a 1378 metri di altezza nella valle del Meledrio, a servizio dei comuni di Dimaro, Monclassico, Malé, Terzolas e Caldes.

valli del noce

Un acquedotto che nel 1978 fu interessato da un grave episodio di inquinamento, cui seguì l’anno dopo la costruzione di un impianto di clorazione che si dimostrò pesantemente sovradimensionato. Da qui la cattiva fama di un forte odore di cloro per un’acqua che peraltro vantava analisi fisico-chimiche di prim’ordine. Un nuovo e più moderno impianto di potabilizzazione venne realizzato nel 1996; ma tre anni prima, il 30 dicembre 1993, un allarme per un inquinamento da idrocarburi, poi rientrato, tenne in ansia le comunità per parecchi giorni.Infine, una nota la dedichiamo ad una delle 6 sorgenti captate a uso potabile del comune di Cles: si tratta della sorgente “Fusin molin”, posta nel comune di Croviana e captata per uso potabile dai comuni di Cles, Malè, Cavizzana, Croviana e Caldes. La sorgente si trova sulla destra idrografica del Noce, a quota 752 m, a monte della località Molino: un’importante risorsa per la Val di Sole, dato che la sua portata media supera i 90 l/s, che fu il sindaco Giacomo Dusini ad assicurarsi per far fronte al fabbisogno idrico della Borgata anaune. E il ricordo va, ormai tanti anni fa, alle assemblee del Centro Studi per la Val di Sole, alle quali Dusini partecipava regolarmente, intervenendo e sempre ringraziando Croviana per la buona acqua che arrivava nelle case di Cles…


Riproduzione riservata ©

indietro


Ti potrebbe interessare anche...