Skin ADV

Piovoso e caldo: il 2020 dal punto di vista del meteo

gio 28 gen 2021 11:01 • Dalla redazione

A fine agosto e inizio ottobre precipitazioni intese che hanno creato danni

L’anno 2020 è risultato più piovoso e più caldo, ma senza particolari eccessi, della media. Lo conferma l'analisi di MeteoTrentino. Anche l’anno appena concluso, come la quasi totalità degli ultimi 20 anni, è risultato più caldo della media, ma con temperature inferiori almeno al 2018, anno più caldo, in tutte le stazioni analizzate.

Per quanto riguarda le precipitazioni va evidenziato come i primi mesi dell’anno, e in particolare gennaio e febbraio, siano risultati particolarmente asciutti.

Living Immobiliare

In seguito e fino alla fine di novembre le precipitazioni sono risultate vicine o poco superiori ai valori medi, ma non in grado di compensare i dati di inizio anno, anche a causa di un novembre particolarmente asciutto. Dicembre è stato invece eccezionalmente piovoso ed in alcune stazioni è risultato il più piovoso in assoluto dell’intera serie storica. La pioggia annuale, prevalentemente grazie alla eccezionali precipitazioni di dicembre, è risultata quindi superiore alla media.

Tra le anomalie registrate vi sono, oltre alle precipitazioni di dicembre, il novembre particolarmente asciutto e le intense perturbazioni di fine agosto e inizio ottobre, che hanno determinato ingenti danni all’agricoltura e le piene del Sarca.



Riproduzione riservata ©

indietro