Skin ADV

Operazione dei carabinieri di Cles in Piemonte

mar 02 feb 2021 17:02 • Dalla redazione

La misura cautelare in carcere è stata notificata a cinque individui gravemente indiziati di furti perpetrati anche in Val di Non

Importante operazione condotta in Piemonte dall’Aliquota operativa del Norm della Compagnia di Cles. L’operazione “Revenge” ha portato all'arresto di cinque individui protagonisti di una serie di furti in Trentino. In tal modo i carabinieri hanno notificato a carico di cinque persone, tutti residenti tra le province di Cuneo e Asti, l’ordinanza di misure cautelari in carcere emessa dal Gip del tribunale di Trento, su richiesta della locale Procura della repubblica. L’indagine a carico delle cinque persone è per associazione a delinquere finalizzata alla commissione di reati contro il patrimonio ed è scattata con le prime denunce per furti ed è stata portata avanti dall’Aliquota operativa del Norm della compagnia di Cles.

Living Immobiliare

 L’operazione è stata condotta dai Carabinieri dei Comandi Provinciali di Cuneo e Asti, congiuntamente a quelli della Compagnia di Cles. Gli arrestati sono gravemente indiziati del delitto di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di 27 reati predatori (1 rapina e 26 furti in abitazione) soprattutto in danno di anziani, perpetrati tra le province di Trento e Brescia, da aprile 2019 a gennaio 2020. Numerosi di questi colpi erano stati messi a segno in Val di Non: 10 furti nei Comuni di Predaia (5), Sanzeno (3), Ton e Sarnonico, ma anche in altre località della Provincia (16), come Arco (3), Riva del Garda (5), Cavedine, Ala (3), Pieve di Bono-Prezzo, Sella Giudicarie, Tenno e Nago Torbole.



Riproduzione riservata ©

indietro