Skin ADV

Giovani, si riparte con tante idee e progetti

mer 23 giu 2021 15:06 • Dalla redazione

Approvate 13 iniziative dal Piano Giovani Bassa Val di Sole

VAL DI SOLE. Le iniziative e le progettualità in Val di Sole ripartono dai giovani e grazie ai Piani Giovani. Il bando 2021 ha infatti scatenato associazioni e giovani nel mettersi in gioco per tradurre in progetti tante idee nuove e innovative, forse frutto della lunga stasi provocata dalla pandemia. Pandemia che, evidentemente, ha avuto proprio l’effetto di far capire come lo stare insieme, il condividere obiettivi e traguardi, l’organizzare iniziative siano importanti nei nostri territori.

Mai come quest’anno, infatti, il Tavolo del Piano Giovani Bassa Val di Sole, coordinato dall’assessore di Malé Massimo Baggia in qualità di referente istituzionale e dal referente tecnico-organizzativo Alessandro Rigatti, si è trovato di fronte a così tanti progetti da valutare. Ne è derivato anche che le risorse, in un primo momento, sono risultate insufficienti a finanziare tutte le tredici proposte presentate.

Living Immobiliare

Ma la volontà e la determinazione dello stesso Tavolo hanno fatto sì, non senza difficoltà, che tutti i progetti potessero essere accolti e finanziati, trovando la disponibilità a collaborare sia del BIM dell’Adige che della Cassa Rurale Val di Sole. Anche i Comuni del Piano (Caldes, Cavizzana, Croviana, Dimaro Folgarida, Malé, Rabbi e Terzolas) ci hanno messo del loro: oltre alle risorse ordinariamente stanziate a favore di questo strumento, le amministrazioni hanno voluto fermamente investire ulteriori risorse arrivando così a un Piano annuale che conta oltre 56.000,00 euro di investimenti.

Le proposte passate al vaglio del Tavolo sono le più diverse: si va dalle iniziative sportive ancora più sentite e apprezzate da ragazzi e famiglie in questo periodo post-pandemia, alle occasioni di formazione per ragazzi e giovani-adulti, dalle opportunità di approfondimento della realtà locale solandra, fino a quelle di conoscenza e di confronto con altre realtà del mondo. Giovani, associazioni, professionisti si sono impegnati per offrire al territorio davvero un numero di progetti significativi, e di qualità. Grande la soddisfazione del Tavolo per essere riusciti a fare del Piano Giovani, in questo momento storico, uno strumento di ripartenza.

Molte delle proposte pervenute saranno realizzate in collaborazione con il Piano Giovani Val di Sole. “I legami e le sinergie che in questi anni si sono create tra i due Piani, anche in questo particolare anno hanno dimostrato di essere solide e profonde, segno che le diverse realtà del territorio, si sentono, pur nella sostanziale differenza tra i diversi comuni dell’asta del Noce, un territorio unico capace di tessere relazioni e costruire reti, anche attraverso le nuove generazioni”, hanno dichiarato i due referenti.



Riproduzione riservata ©

indietro