Skin ADV

Valbiolo, i teli geotessili diventano una piattaforma sull’acqua

lun 26 lug 2021 16:07 • Dalla redazione

Tutto pronto per il Per Water Music Festival

TONALE. Strumenti preziosi per proteggere dai raggi del sole il manto nevoso sul Ghiacciaio Presena e per contrastarne lo scioglimento, ora  diventano elementi scenografici per un festival musicale e culturale che ha come filo conduttore l'acqua. I teli geotessili, che da anni coprono i ghiacci in alta quota, durante il mese di agosto saranno protagonisti di una originale piattaforma galleggiante sul lago Valbiolo, a Passo Tonale. Uno scenario scenografico e profondamente simbolico per il Water Music Festival, concepito dal Consorzio Pontedilegno-Tonale per sensibilizzare attraverso musica e arte sull'importanza dell'acqua e delle risorse naturali per l'economia e le attività delle comunità montane. In continuità con quanto esposto alla Biennale di architettura di Venezia dove - grazie all'installazione “The invisible mountain” curata dal professor Giovanni Betti dell’Università californiana di Berkeley insieme all’architetto Katharina Fleck e ai suoi studenti dell’Università delle Arti di Berlino - i teli si trasformano in opera artistica, anche in località si vuole porre all'attenzione la salvaguardia dell'ambiente. “Dalla Biennale alla piattaforma del lago di Valbiolo: siamo lieti che i teli del Presena vengano utilizzati in modi così diversi e originali - commenta Michele Bertolini, direttore del Consorzio Pontedilegno-Tonale -.

Living Immobiliare

In questo modo diverranno infatti strumenti di comunicazione dei risultati finora raggiunti grazie al progetto avviato 13 anni fa sul ghiacciaio e che ricopre oggi oltre 100 mila metri quadri di ghiaccio, preservandolo dallo scioglimento”.

Sulla piattaforma ricoperta dai teli geotessili si esibiranno gli artisti mentre il pubblico assisterà agli spettacoli dalla riva e dai prati circostanti. A rendere ancora più originale la struttura ci sta pensando, in questi giorni, il collettivo artistico Art of Sool, fondato nel 2010 da Neim (Nicola Fedriga), IlClod (Claudio Cretti) e Mark (Marco Cominini), tre artisti poco più che trentenni originari della Valle Camonica, che nell’unione dei propri stili ha trovato la chiave del successo. Specializzati in graffiti/street art, fumetto, illustrazione, tattoo e pittura, hanno dato vita ad uno stile molto originale che si esprime in vari campi artistici, dalla street art e graffiti a canvas, illustrazioni, custom e graphic design, ed ha saputo conquistare alcuni importanti brand internazionali quali Adidas, Red Bull, Algida, Dolce e Gabbana, Sony, Vigorsol, Yamaha.

Art of Sool sarà impegnata da oggi fino a giovedì 29 luglio sul lago di Valbiolo, con l’obiettivo di realizzare una decorazione che ricoprirà la piattaforma e si ispirerà ai personaggi della favola “Aquila Neve e gli abitanti del bosco”, scritta dai bambini della scuola primaria di Vermiglio per il contest promosso dal Consorzio Pontedilegno-Tonale per il Water Music Festival.

Dal 30 luglio al 29 agosto, tutti potranno provare l’emozione di camminare su questa piattaforma e sulla passerella che la collega a riva. L’accesso sarà consentito gratuitamente dalle 10 alle 16, tutti i giorni a esclusione di quelli nei quali sono previsti gli appuntamenti musicali e gli spettacoli.

Il calendario di eventi del Water Music Festival è stato concepito come un contraltare estivo del popolarissimo Ice Music Festival, la kermesse musicale che si svolge dal 2019 in un grande igloo a 2.700 metri di quota sul Ghiacciaio Presena. “Vorremmo – prosegue Bertolini - che anche questo festival estivo fosse uno strumento per portare i nostri ospiti a riflettere sui pericoli connessi con i cambiamenti climatici e con i rischi che essi comportano in termini di riduzione di risorse preziose a partire dall’acqua, elemento cruciale per la vita di tutti noi e per l’economia e le attività delle comunità montane”.



Riproduzione riservata ©

indietro