Skin ADV

Euregio, si è costituito il Consiglio dei Comuni

gio 30 set 2021 17:09 • Dalla redazione

Cerimonia ufficiale oggi a Hall in Tirolo. Le associazioni delle municipalità dei tre territori avviano una fase di più stretta cooperazione. Nel consiglio la sindaca di Rumo Michela Noletti

HALL. Oggi, giovedì, l'antica città della zecca di Hall in Tirolo ha ospitato la prima Giornata dei Comuni dell'Euregio, alla quale il presidente dell'Euregio Günther Platter ha potuto accogliere il presidente della Provincia autonoma di Bolzano e il presidente della Provincia autonoma di Trento, nonché i presidenti delle associazioni comunali dei tre territori e numerosi sindaci dell'Euregio, circa 160 tra cui oltre 60 dal Trentino.

Un'intensa cooperazione tra i Comuni dei tre territori è indispensabile per lo sviluppo positivo dell'Euregio Tirolo, Alto Adige e Trentino. Oggi prende avvio una cooperazione ancora più stretta e, soprattutto, a lungo termine dei Comuni e delle loro associazioni. Allo stesso tempo, si presentano i partenariati comunali esistenti, che dovrebbero servire da modello per altri Comuni, e anche il Consiglio dei Comuni dell'Euregio. Attraverso i Comuni, si stanno coinvolgendo ancora di più i cittadini dell'Euregio, per cui le tre parti del paese continueranno a crescere insieme nello spirito europeo. E' stato questo il pensiero del presidente Platter.
Anche il presidente dell'Alto Adige ha sottolineato l'importanza dei Comuni nella cooperazione transfrontaliera, chiarendo che come unità amministrativa più piccola, i Comuni sono garanti della vicinanza ai cittadini. Questa vicinanza ai cittadini, come anche la loro partecipazione, sono indispensabili per l'Euregio. Per questo si punta sulla cooperazione tra i Comuni oltre i confini dello Stato e sulla loro forte integrazione nell'Euregio. Di conseguenza, i Comuni saranno anche il luogo dove il valore aggiunto dell'azione europea diventa visibile, ha concluso il presidente altoatesino.
Il presidente della Provincia autonoma di Trento ha chiarito come l’istituzione del Consiglio dei Comuni dell'Euregio rappresenti una evoluzione del Gect importante, perché lo avvicina ancora di più alle esigenze dei cittadini dei tre territori che lo costituiscono.

Living Immobiliare

I Comuni, infatti, sono per i cittadini il primo contatto con la dimensione collettiva e pubblica della vita, sono il motore delle comunità e il catalizzatore dei temi di maggiore attualità che le riguardano. Il loro coinvolgimento nello sviluppo dell'Euregio rappresenta un passo avanti importante sulla strada per renderlo ancora più concreto per chi vive in Tirolo, Alto Adige e Trentino, ha evidenziato ancora il presidente trentino.
Come associazioni di comuni, si è deciso di concentrare la cooperazione in modo molto forte sull'Euregio e quest'anno, per la prima volta, la giornata dei comuni tirolesi sarà proclamata giornata dei comuni dell'Euregio, ha sottolineato il presidente dell'Associazione dei Comuni tirolesi.
Lo ha confermato anche il presidente dell'Associazione dei comuni altoatesini, che ha spiegato come si voglia rafforzare la cooperazione dei comuni, che si sta promuovendo in Alto Adige, nello spirito europeo nell'Euregio. La prima Giornata dei Comuni dell'Euregio di oggi con l'istituzione del Consiglio dei Comuni dell'Euregio è un inizio forte, ha concluso.
Per il presidente del Consorzio dei Comuni trentini, questa è stata una giornata importante che segna l'avvio della collaborazione tra i Comuni dei tre territori dell'Euregio. La cooperazione transfrontaliera è prioritaria tra tre aree con molti elementi in comune ma anche con differenze, che se valorizzate rappresentano però un patrimonio importante per lo sviluppo sociale economico e ambientale. All'interno del percorso che parte oggi ci saranno progetti concreti che coinvolgeranno le popolazioni dell'Euregio, ha sottolineato.
Ospite d'onore il presidente del Comitato europeo delle Regioni Apostolos Tzitzikostas che ha sottolineato come il futuro è quello di un'Europa più vicina ai cittadini e da qui, da questo evento, "mandiamo il messaggio ai 27 Paesi della Ue che possiamo lavorare assieme per rafforzare l'Europa".

Costituzione del Consiglio dei Comuni dell'Euregio

Il nuovo Consiglio dei Comuni dell'Euregio è stato costituito durante la Giornata dei Comuni dell'Euregio di oggi: si compone di cinque membri ciascuno del Tirolo, dell'Alto Adige e del Trentino, nonché di un rappresentante dei comuni del Tirolo storico di Cortina d'Ampezzo, Col e Livinallongo. I comuni del Tirolo storico furono annessi alla Provincia di Belluno nel 1923 come parte della divisione del territorio amministrativo ladino dall'Italia. Il compito principale del Consiglio dei Comuni dell'Euregio è quello di consigliare i tre presidenti di provincia su tutte le questioni riguardanti l'Euregio Tirolo-Alto Adige-Trentino che riguardano la sfera d'azione dei comuni o hanno un impatto particolare su di essi.

I membri del Consiglio dei Comuni dell'Euregio:

Tirolo: i sindaci di Schwendau, Telfs, Hall in Tirolo, Sölden, Innsbruck

Alto Adige: i sindaci di Bolzano, Selva Val Gardena, Monguelfo-Tesido, San Martino in Passiria, Varna

Trentino: i sindaci di Trento, Rumo, Frassilongo/Garait, Riva del Garda, Ville di Fiemme

Rappresentanti dei comuni del Tirolo storico: il direttore dell'Istituto Culturale Ladino Cesa De Jan.



Riproduzione riservata ©

indietro