Skin ADV

Samantha, the space walker

ven 22 lug 2022 09:07 • By: Elena Gabardi

Ieri la passeggiata spaziale di AstroSamantha con il collega russo

La passeggiata spaziale (ph. Nasa)

Segnatevi questa data, 21 luglio 2022, perché Samantha Cristoforetti è diventata la prima astronauta europea a condurre un’EVA (Extra Vehicular Activity), cioè un’attività al di fuori della Stazione Spaziale Internazionale ISS - International Space Station. Per l’astronauta di origini solandre si tratta della seconda esperienza a bordo della stazione, il più grande e costoso laboratorio in orbita mai costruito, che viaggia a circa 400 km dalla Terra ad una velocità di 28.000 km orari, pari a 7,66 km al secondo, dieci volte la velocità di un proiettile.

L'inizio dell'attività extra-veicolare è partita con un ritardo di 50 minuti rispetto ai tempi programmati: alle 16:50 ora italiana AstroSamantha si è tuffata nel vuoto spaziale uscendo per prima dal modulo Poisk della Stazione Spaziale ISS, seguita dal collega russo Oleg Artemyev dell'agenzia spaziale Roscosmos.

I due astronauti hanno realizzato una complicata serie di operazioni intorno al segmento russo della stazione spaziale: hanno rilasciato dieci nano satelliti progettati per raccogliere dati radio-elettronici, installato attrezzature sulla workstation del modulo laboratorio Nauka, e posizionato un braccio telescopico per fornire supporto alle future passeggiate spaziali.

Living Immobiliare

Il tutto esposti ad una temperatura che va dai -160 ai 120° C passando dall’esposizione al sole alla zona in ombra ogni 45 minuti. Insomma, non proprio una “passeggiata”!

Dopo quasi sette ore di lavoro, il centro di controllo a Mosca ha deciso di interrompere in anticipo l'attività extra-veicolare per motivi di sicurezza legati all'autonomia delle batterie che alimentano i sistemi di sussistenza delle tute dei due astronauti.

Già in passato si erano verificati problemi con le tute: il 23 marzo scorso con l'astronauta europeo Matthias Maurer e nel 2013 con il nostro Luca Parmitano, le tute americane Emu (Extra-Vehicular Mobility Unit) avevano avuto pericolose perdite di pressione, tanto che NASA ed ESA avevano deciso di sospenderne l'utilizzo in attesa dell'esito delle indagini sulle cause, optando nel frattempo per l’utilizzo delle tute russe Orlan.

La prima volta di una passeggiata spaziale fu nel 1965: l'astronauta Alexei Lenov rimase 10 minuti nello spazio al di fuori della navicella. Ed esattamente 53 anni fa, il 20 luglio 1969, la missione Apollo 11 incollò al televisore circa 900 milioni di persone, oltre 20 milioni di italiani, per seguire lo sbarco sulla Luna.

Anche questa volta un folto pubblico ha seguito l’attività in diretta dallo spazio sulla web TV dell’ESA, l’Agenzia Spaziale Europea. La nostra astronauta era riconoscibile per la tuta spaziale Orlan con le strisce blu.

Samantha Cristoforetti è la prima donna italiana negli equipaggi dell’ESA – European Space Agency e suo è anche il record europeo di permanenza nello spazio in un singolo volo con i 199 giorni di missione ISS Expedition 42/Expedition 43 del 2014-2015. Per questa nuova missione semestrale, chiamata Minerva, è arrivata sulla ISS il 28 aprile con i colleghi della NASA Kjell Lindgren, Bob Hines e Jessica Watkins, a bordo della capsula Dragon Freedom di SpaceX, partita da Cape Canaveral in Florida. 



Riproduzione riservata ©

indietro