Skin ADV

Inaugurati a Trento i centri di salute mentale e dei disturbi del comportamento alimentare

gio 08 set 2022 11:09 • Dalla redazione

Trovano collocazione all’ex convento di Maria Bambina

TRENTO. Più volte rimandata a causa della pandemia, si è svolta ieri all’ex convento di Maria Bambina la festa per l’inaugurazione del Centro di salute mentale (Csm) di Trento e del Centro di riferimento provinciale per i disturbi del comportamento alimentare (Cdca). Un evento molto partecipato con momenti informativi sulle attività dei due servizi, visite guidate, musica dal vivo, sketch teatrali, mostra fotografica e di pittura che ha visto la presenza di pazienti, familiari e cittadini oltre a numerose autorità.

«In un ambiente accogliente e confortevole – ha evidenziato Marco Maria Goglio, direttore dell’Unità operativa di psichiatria da cui dipende il Centro salute mentale – co-progettato con utenti e familiari, il Csm offre risposte ai bisogni della cittadinanza per favorire il benessere psichico: garantisce una risposta alle fasi critiche con risorse territoriali, offre consulenza e presa in carico nel tempo, sostiene percorsi di cura e di inclusione sociale. Abbiamo a disposizione confortevoli e ampi spazi dove troviamo il Centro diurno, l’area del Fareassieme e uno spazio bar “Dolce & Caffè” con un’uscita diretta sul giardino. I pazienti in carico al Centro salute mentale sono in media 1.800 all’anno; le patologie principali sono 23% schizofrenia e disturbi deliranti, 29% disturbi dell’umore, 28% disturbi d’ansia e somatoformi, 10% disturbi di personalità, 2,6% ritardo mentale e 7,4% altre patologie».

Living ottobre

«Sono lieto di presentare ufficialmente il nuovo Centro di riferimento provinciale per i disturbi del comportamento alimentare – ha evidenziato Aldo Genovese, responsabile del Centro – la struttura pubblica a valenza multizonale che opera nella diagnosi e nel trattamento multidisciplinare dei disturbi di tipo anoressico e bulimico e che vede ora riuniti in una sola sede tutte le aree assistenziali afferenti al Centro. Fin dalla sua costituzione, il Cdca si è ispirato al modello di cura multidisciplinare, interdisciplinare e integrato con percorsi diagnostico - terapeutico - assistenziali differenziati con équipe dedicate ai minori e ai loro familiari e agli adulti. In questa struttura troviamo ora le tre aree assistenziali che caratterizzano il servizio: l’area residenziale con la Comunità terapeutica, l’area ambulatoriale specialistica e il centro diurno. Il livello assistenziale ospedaliero, riservato alle situazioni di alto rischio organico, viene assicurato, con procedure condivise, dall’Unità operativa di pediatria e da quella di Medicina interna dell'ospedale Santa Chiara di Trento».

«Negli ultimi anni – ha concluso Genovese – abbiamo rilevato un abbassamento dell’età di esordio dei disturbi del comportamento alimentare. La fascia di età maggiormente colpita è quella tra i 14 e i 25 anni ma negli ultimi cinque anni abbiamo osservato esordi anche a 8-13 anni e la pandemia da Covid-19 ha determinato un aumento cospicuo (> 30%) della domanda sanitaria specie nella fascia di età pre-adolescenziale e adolescenziale. Per quanto riguarda le persone in carico al CDCA siamo passati da 286 persone di cui 98 minori del 2015 a 444 di cui 199 minori nel 2021».

Nel luglio 2015 Patrimonio del Trentino ha acquistato per conto della Provincia il convento della Congregazione delle suore di Carità S.S. Capitanio e Gerosa, detto Convento delle suore di Maria Bambina. L’edificio si trova nell’isolato compreso tra via Giovanni Battista Borsieri, via Antonio Rosmini, via del Travai e via Carlo Esterle. La parte est dell’immobile è stata destinata a ospitare servizi dell’Azienda sanitaria provinciale per i servizi sanitari. I lavori sono stati gestiti direttamente da Apss. Il costo dell’intervento di ristrutturazione dell’immobile e del parcheggio esterno è di 5.350.000 euro. I lavori sono partiti il 20 agosto 2018 e si sono conclusi il 13 maggio 2021 per un totale di 21 mesi di durata.



Riproduzione riservata ©

indietro