Skin ADV

Vigili del fuoco volontari, al via un nuovo percorso di formazione

mar 20 set 2022 14:09 • Dalla redazione

A Cles l’assemblea dei comandanti. Presentato il nuovo direttore della Scuola antincendi, Lorenzo Franch

Un momento dell'assemblea dei comandanti a Cles

CLES. Entro fine anno sarà avviato un nuovo percorso di formazione dedicato ai graduati dei Corpi dei Vigili del fuoco volontari del Trentino. Lo ha annunciato il presidente della Provincia autonoma di Trento, in occasione dell’assemblea dei comandanti dell’Unione distrettuale di Cles (18 realtà, da Rumo a Cunevo), ieri sera negli spazi della caserma del capoluogo anaune. Accanto al presidente della Federazione provinciale dei Vigili del fuoco Giancarlo Pederiva, al vicepresidente Luigi Maturi e al dirigente Mauro Donati, erano presenti l’ispettore distrettuale Oscar Betta e il dirigente generale del Dipartimento Protezione civile, foreste e fauna, Raffaele De Col. L’assemblea è stata l’occasione per presentare ufficialmente il nuovo direttore della Scuola provinciale antincendi, Lorenzo Franch, che nel corso del suo intervento ha evidenziato la volontà di rispondere - nel limite della potenzialità della scuola e in collaborazione con i referenti della Federazione - alle esigenze dei volontari, anche per quanto concerne piani didattici, calendario dei corsi e logistica.

Living ottobre

Le tematiche approfondite attraverso la nuova formazione dedicata ai graduati, spazieranno dal quadro istituzionale alle procedure di allertamento, dalla sicurezza degli operatori alle caratteristiche di leadership, fino alla necessaria “alleanza” con le altre realtà della Protezione civile del Trentino per eventuali “grandi eventi” che possono richiedere l’attivazione di una squadra interforze. Il presidente della Provincia ha sottolineato la volontà dell’Amministrazione provinciale di continuare a investire nella crescita dei Corpi dei Vigili del fuoco volontari, che nel corso della loro attività sul campo hanno dimostrato competenza e costante impegno, garantendo la sicurezza delle comunità locali. Alla luce del ruolo fondamentale rivestito dai Corpi dei Vigili del fuoco volontari, la Provincia ritiene che un nuovo percorso per la formazione degli operatori si renda dunque necessario per il bene della popolazione. Anche per questo motivo, l’obiettivo è di continuare a rendere il volontariato attrattivo agli occhi delle nuove generazioni, entrando nelle scuole e promuovendo l’ingresso di nuove leve anche attraverso i social. Intanto, nonostante le difficoltà legate al reperimento di materiale tecnologico sul mercato, prosegue il percorso che porterà alla consegna a tutti i volontari dei nuovi cercapersone, mentre nei prossimi mesi la rete Tetra raggiungerà le ultime zone del Trentino rimaste scoperte.



Riproduzione riservata ©

indietro