Skin ADV

La Val di Non saluta don Lionello Corradini e don Fidenzio Luchi

ven 13 nov 2020 10:11 • Dalla redazione

I parroci si sono spenti causa il Covid: i funerali si terranno sabato 14 novembre

Don Fidenzio Luchi (a sinistra) e don Lionello Corradini (a destra)

Sono giorni particolarmente tristi per la Chiesa trentina che, per colpa del Covid-19, si trova a dire addio ad altri due parroci, entrambi originari della Val di Non. Nella giornata di ieri (giovedì 12 novembre), si sono spenti don Fidenzio Luchi, nato a Romallo nel 1928, e don Lionello Corradini, nato a Tuenno nel 1931.

Don Fidenzio (92 anni) fu ordinato sacerdote a Trento nel 1953. Inizialmente fu vicario parrocchiale a Terragnolo dal 1953 al 1956 ed a Mezzolombardo dal 1956 al 1958.

Living Immobiliare

Divenne poi parroco a Toss dal 1958 al 1968, Fai della Paganella dal 1968 al 1990, a Cagnò dal 1990 al 2004 e a Rallo fino al 2014, paese in cui ha risieduto fino al 2019, prima di trasferirsi alla Casa del Clero dove si è spento. I funerali si terranno a Romallo sabato 14 novembre alle 10.

L’ottantanovenne don Lionello, invece, fu ordinato a Trento nel 1955. Fu poi vicario parrocchiale ad Albiano dal 1955 al 1957, a Fondo dal 1957 al 1958, quindi parroco a Samoclevo dal 1958 al 1963, a Cavedago dal 1963 al 1970, a Trento in S. Apollinare dal 1970 al 1981, a Cavareno dal 1981 al 1996, a Don e Amblar dal 1992 al 1996 e infine a Pressano dal 1996 al 2007. Come ultimo incarico fu collaboratore pastorale del decanato di Cles, dal 2007 al 2017, anno in cui si trasferì alla Casa del Clero dove si è spento. Le esequie saranno celebrate sabato 14 novembre a Rallo alle 14.



Riproduzione riservata ©

indietro